Buon compleanno, Ilona!!!!

Studiò violino, danza e pianoforte, lavorò come cameriera-spia in un hotel di Budapest, poi arrivò in Italia e divenne “Cicciolina”, 10 anni di grande cinema (tra cui l’indimenticabile “Cicciolina e Moana ai Mondiali” del 1990), quindi addirittura parlamentare con Pannella.
Nilde Jotti apprezzò un suo intervento “femminista”, Leonardo Sciascia disse: “In Parlamento è meglio una spogliarellista che un ladro”.
Donna di facili costumi? Chissà, ma i costumi della società italiana ha sicuramente contribuito a cambiarli.

Ilona Staller, 70 anni, un mito.

 

[Posato] – Ilona Staller

Le cabine telefoniche rosse sono salve!!!!

Oltre 5.000 cabine telefoniche pubbliche, ormai veri e propri oggetti di culto del made in England, saranno conservate nelle strade di Londra e delle altre città e villaggi inglesi.

Lo ha deciso OFCOM, l’autorità britannica regolatrice per le società di comunicazione.
L’organismo, infatti, si è pronunciato contro il “pensionamento” indiscriminato di quelli che restano mezzi di comunicazione fondamentali per alcune zone del Regno Unito.

Molte di queste cabine rimarranno soprattutto nelle aree del paese con minore copertura di telefonia mobile.

Niente più smantellamento selvaggio, come previsto dal progetto di British Telecom, colosso britannico delle telecomunicazioni.

Verranno, dunque, protette le cabine telefoniche rosse (in inglese: “red telephone boxes“) in base ad una serie di parametri che rendono la loro presenza necessaria: oltre alla copertura telefonica, qualora si trovino in zone isolate in cui avvengono spesso incidenti o casi di suicidio, oppure se in quel punto, nell’ultimo anno, sono state effettuate almeno 52 chiamate o se sono stati utilizzati i numeri di pronto intervento.

Anche se in epoca di smartphone sembrano obsolete relique del passato, le cabine telefoniche rosse possono ancora essere un’ancora di salvezza per le persone in difficoltà.

Stiamo tornando sul palco!

Con la riapertura completa dei teatri alla capienza del 100%, anche noi Teatroci siamo pronti a risalire sul palco (a dire il vero, lo avevamo già fatto anche il 9 maggio 2021, tra i pochissimi a farlo…) con la nostra nuova commedia, piena di tic e di risate…
Voilà la locandina della “prima”, prevista per domenica 12 dicembre al Teatro Sant’Anna di Torino!

 

Non dimentichiamo i vecchi “amici” di Facebook

Una cosa curiosa e socialmente interessante avviene con i “social”: se per un po’ di tempo, una persona che posta tante cose su Facebook (tipo me) non la vedete più, pensiamo che ci abbia tolto dagli amici o bloccato, oppure il maledetto algoritmo vi fa vedere solo sempre i soliti 30 amici. Poi vado a controllare e vedo che sono mesi che non pubblica niente su Facebook e mi sembra strano. Voi cosa fate? Io mi preoccupo: di chi ho un contatto diretto o il numero di telefono mi faccio sentire chiedendo “tutto bene?”.
Di solito, risponde “Facebook mi ha bloccato”. Altre volte, invece, nessuna risposta. Sparizione assoluta, dissolto nel nulla.
Capita anche a voi di affezionarvi agli ”amici” di Facebook?

Sempre meglio che lavorare…

E’ tornato il lavoro più bello del mondo: il cronista sportivo!
Nuovo campionato e nuove partite: spero di poter entrare (e pure uscire…) in tante postazioni da cronista, come questa – un po’ stretta – dello stadio “Carlo Zecchini” di Grosseto. Ma che bel lavoro!!! Sempre meglio che lavorare…